Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA ESTESA COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIES DI LAPACO

Il presente sito Web, di proprietà di Need s.r.l, titolare del trattamento ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”), utilizza i cookies e tecnologie analoghe.
La presente informativa fornisce indicazioni su come sono utilizzati i cookies e su come possono essere controllati dall’utente.

L’utilizzo di questo sito Web (e di ogni altro sito gestito da noi) comporta l’accettazione, da parte dell’utente, del ricorso ai cookies (e tecnologie analoghe) conformemente alla presente informativa.
In particolare, si accetta l’uso dei cookies di analisi, pubblicità, marketing e profilazione, funzionalità per gli scopi di seguito descritti.

Se l’utente accetta i cookies di profilazione, come più oltre identificati, questi saranno aggiunti al proprio profilo già esistente nelle nostre banche dati, qualora l’utente abbia prestato il consenso ad attività di marketing e profilazione in occasione della sua adesione a una o più delle iniziative condotte dal nostro sito (es.: in fase di registrazione, e-commerce, per partecipare a concorsi a premi).

Qualora l’utente non intenda accettare l’uso dei cookies per finalità di analisi, pubblicità, profilazione, ha la possibilità di modificare l’impostazione del proprio browser secondo le modalità descritte nella sezione “Come controllare ed eliminare i cookies”.

Cosa sono i cookies
I cookies sono informazioni salvate sul disco fisso del terminale dell’utente e che sono inviate dal browser dell’utente a un Web server e che si riferiscono all’utilizzo della rete. Di conseguenza, permettono di conoscere i servizi, i siti frequentati e le opzioni che, navigando in rete, sono state manifestate. In altri termini, i cookies sono piccoli file, contenenti lettere e numeri, che vengono scaricati sul computer o dispositivo mobile dell’utente quando si visita un sito Web. I cookies vengono poi re-inviati al sito originario a ogni visita successiva, o a un altro sito Web che riconosce questi cookies. I cookies sono utili poiché consentono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell’utente.

Queste informazioni non sono, quindi, fornite spontaneamente e direttamente, ma lasciano traccia della navigazione in rete da parte dell'utente.

I cookies svolgono diverse funzioni e consentono di navigare tra le pagine in modo efficiente, ricordando le preferenze dell’utente e, più in generale, migliorando la sua esperienza. Possono anche contribuire a garantire che le pubblicità mostrate durante la navigazione siano di suo interesse e che le attività di marketing realizzate siano conformi alle sue preferenze, evitando iniziative promozionali sgradite o non in linea con le esigenze dell’utente.

Durante la navigazione su di un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookies che sono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (es.: immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. Possono esserci, quindi, sotto questo profilo:

  1. Cookies diretti, inviati direttamente da questo sito al dispositivo dell’utente
  2. Cookies di terze parti, provenienti da una terza parte ma inviati per nostro conto. Il presente sito usa i cookies di terze parti per agevolare l’analisi del nostro sito Web e del loro utilizzo, e per consentire pubblicità mirate (come descritto di seguito).

Inoltre, in funzione della finalità di utilizzazione dei cookies, questi si possono distinguere in:

  1. Cookies tecnici: sono utilizzati per permettere la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o per erogare un servizio espressamente richiesto dall’utente. Non sono utilizzati per altre finalità. Nella categoria dei cookies tecnici, la cui utilizzazione non richiede il consenso dell’utente, si distinguono:
    1. Cookies di navigazione o di sessione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito Web (es.: per autenticarsi ed accedere alle aree riservate). L’uso questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
    2. Cookies analytics: sono utilizzati soltanto per raccogliere informazioni in forma aggregata, sul numero di utenti che visitano il sito e come lo visitano.
    3. Cookies di funzionalità: permettono all’utente dii navigare in base a una serie di criteri selezionati (es.: lingua, prodotti o servizi acquistati) per migliorare il servizio reso all’utente.
  2. Cookies di profilazione: sono volti a creare profili relativi all’utente e utilizzati per inviare messaggi promozionali mirati in funzione delle preferenze manifestate dall'utente durante la sua navigazione in rete. Questi cookies sono utilizzabili per tali scopi soltanto con il consenso dell’utente.

Come sono utilizzati i cookies da questo sito
La tabella seguente riassume il modo in cui questo sito e le terzi parti utilizzano i cookies. Questi usi comprendono il ricorso ai cookies per:

  1. conoscere il numero totale di visitatori in modo continuativo oltre ai tipi di browser (ad es. Firefox, Safari o Internet Explorer) e sistemi operativi (ad es. Windows o Macintosh) utilizzati;
  2. monitorare le prestazioni del sito, incluso il modo in cui i visitatori lo utilizzano, nonché per migliorarne le funzionalità;
  3. personalizzare e migliorare l’esperienza utente on-line; e
  4. consentire la profilazione dell’utente, per scopi promozionali mirati e personalizzati in funzione delle preferenze ed interessi manifestati in rete dall’utente, da nostra parte e di terze parti, sia su questo sito che al di fuori dello stesso.

Quali categorie di cookies utilizziamo e come possono essere gestiti dall’utente
I tipi di cookie utilizzati possono essere classificati in una delle categorie, di seguito riportate nella tabella seguente, che permette all’utente di prestare il proprio consenso o modificarlo (se precedentemente già espresso) per accettare i vari tipi di cookies:

Tipo di cookie Finalità del cookie Origine e come bloccarlo
Cookies essenziali del sito web (di sessione e di navigazione) Questi cookies sono essenziali per una corretta navigazione e per fruire delle funzioni del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni personali utilizzabili a scopo di marketing, né memorizzano i siti visitati. L’uso di questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità Questi cookies ci consentono di ricordare le scelte effettuate (come il nome utente, la lingua o la posizione geografica) e forniscono funzioni migliorate e personalizzate. Le informazioni raccolte da tali cookies possono essere rese anonime e non tengono traccia dell’attività di navigazione su altri siti web. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità e pubblicitari Questi cookies sono impiegati per fornire dei contenuti sul nostro sito web mediante YouTube. I dati raccolti da Google possono essere utilizzati per scopi ulteriori, ivi compresi quelli pubblicitari.

Google YouTube,privacy policy cookie

Cookies analytics Questi cookies, anche i cache cookies, sono impostati da Google Analytics e sono impiegati al fine di raccogliere informazioni sul modo in cui i visitatori utilizzano il sito, ivi compreso il numero di visitatori, i siti di provenienza e le pagine visitate sul nostro sito web. Utilizziamo queste informazioni per compilare rapporti e per migliorare il nostro sito web; questo ci consente, ad esempio, di conoscere eventuali errori rilevati dagli utenti e di assicurare loro una navigazione immediata, per trovare facilmente quello che cercano. In generale, questi cookie restano sul computer del visitatore fino a quando non vengono eliminati.

Google Analytics privacy policy cookie 
Per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina delComponente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Tecnologie analoghe ai cookies
Come nel caso di molti siti web, utilizziamo tecnologie analoghe ai cookies, compresi gli oggetti condivisi locali (anche noti come “flash cookie”), l’analisi della cronologia del browser, le impronte digitali dei browser e i pixel tag (anche noti come “web beacon”). Queste tecnologie forniscono a noi e ai nostri fornitori informazioni su come il sito e il suo contenuto sono utilizzati dai visitatori, e ci consentono di identificare se il computer o il dispositivo ha visitato i nostri o altri siti in passato.

I nostri server raccolgono automaticamente l’indirizzo IP dell’utente; in questo modo, possiamo associare tale indirizzo al nome del dominio utente o a quello del suo Internet Provider. Potremmo anche raccogliere alcuni “dati clickstream” relativi all’utilizzo del sito. I dati clickstream includono, ad esempio, informazioni relative al computer o dispositivo utente, al browser e al sistema operativo e relative impostazioni, alla pagina di provenienza, alle pagine e ai contenuti visualizzati o cliccati durante la visita oltre ai tempi e alle modalità di tali operazioni, agli elementi scaricati, al sito visitato successivamente al nostro, e a qualsiasi termine di ricerca inserito sul nostro sito o su un sito di reindirizzamento.

Come controllare o eliminare i cookies
L’utente ha il diritto di scegliere se accettare o meno i cookies. Nel seguito alcune informazioni su come esercitare tale diritto. Tuttavia, si ricorda che scegliendo di rifiutare i cookies, l’utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito e, se ha prestato consenso alla profilazione in altre occasioni, le comunicazioni che riceverà potrebbero essere poco pertinenti ai suoi interessi. Si evidenzia, inoltre, che se si sceglie di gestire le preferenze dei cookies, il nostro strumento di gestione dei cookies imposterà comunque un cookie tecnico sul dispositivo per consentirci di dare esecuzione alle preferenze dell’utente. L’eliminazione o la rimozione dei cookies dal dispositivo utente comporta anche la rimozione del cookie relativo alle preferenze; tali scelte dovranno, pertanto, essere nuovamente effettuate.

È possibile bloccare i cookies usando i link di selezione presenti nella tabella sopra riportata. In alternativa, è possibile modificare le impostazioni del browser affinché i cookies non possano essere memorizzati sul dispositivo. A tal fine, occorre seguire le istruzioni fornite dal browser (in genere si trovano nei menu “Aiuto”, “Strumenti o “Modifica”). La disattivazione di un cookie o di una categoria di cookies non li elimina dal browser. Pertanto, tale operazione dovrà essere effettuata direttamente nel browser.

Per ulteriori informazioni sui cookies, anche su come visualizzare quelli che sono stati impostati sul dispositivo, su come gestirli ed eliminarli, visitare www.allaboutcookies.org.

Cookies impostati precedentemente

Se l’utente ha disabilitato uno o più cookies, saremo comunque in grado di utilizzare le informazioni raccolte prima di tale disabilitazione effettuata mediante le preferenze. Tuttavia, a partire da tale momento, cesseremo di utilizzare i cookies disabilitati per raccogliere ulteriori informazioni.

Tunisia

Confini e territorio: La Tunisia a Nord e a Est si affaccia sul Mediterraneo.Confina a Sud con la Libia e a Ovest con l’ Algeria.Forma di Governo: Repubblica.
Superficie: 164150 kmq.
Popolazione: 10.326000ab( stima 2008).
Capitale: Tunisi 746000ab (2007).
Origini.
Regione soggetta all’ impero ottomano dal 1574, diventò protettorato francese nel 1881. Dopo la prima guerra mondiale emerse un movimento nazionalista che reclamò una maggiore partecipazione nella gestione del paese. Il movimento influenzò le èlites musulmane ed ebbe la capacità di elaborare punti di convergenza tra borghesia delle città e popolazioni rurali.Nel 1934  Habib Bourguiba costituì il Partito Neo Destur.Il partito divenne il principale oppositore del governo coloniale francese e Bourguiba ricevette un vasto appoggio popolare come leader carismatico.Dopo un decennio di forte tensioni, nel 1954, il primo ministro francese Pierre Mendès-France concesse l’ autonomia interna alla Tunisia. Nel 1956 fece seguito l’ indipendenza.
La Repubblica tunisina venne proclamata il 25 Luglio 1957 e Bourguiba diventò primo ministro dopo l’ indipendenza e presidente nel 1957.Nel 1975 Bourguiba fu nominato presidente a vita e tenne la presidenza sino al 1987. Occorre riconoscere al padre dell’indipendenza una notevole preveggenza in politica estera e il merito di aver promulgato leggi che offrirono una condizione di emancipazione alle donne. Diritti concernenti il divorzio per mutuo consenso e l’ eliminazione della poligamia.Allo stesso tempo Bourguiba avviò l’ opera di laicizzazione dello stato, indebolendo il ruolo delle autorità religiose.Intraprese la creazione di un’ amministrazione moderna e rese obbligatoria la scolarizzazione.
Nel 1987 le cattive condizioni di salute del presidente Bourguiba  portarono alla presidenza della Repubblica tunisina il generale Zin el Abdin Ben Ali .Egli  conservò la linea politica di Bourguiba. Dalla condizione giuridica della donna tunisina alle riforme in campo economico. In politica estera si accentuò il ruolo della Tunisia quale paese importante nell’opera di costruzione di un’ area di pace e stabilità nel Mediterraneo. Nel 1989 la Tunisia partecipò alla costruzione dell’Unione del Maghreb Arabo( di cui fanno parte:Marocco, Mauritania,Algeria e Libia). All’inizio degli anni Novanta la Tunisia conobbe una fase di attacchi terroristici integralisti che furono repressi dalle autorità governative.


Crisi attuale.
Il 25 ottobre 2009 il presidente Ben Ali è stato rieletto per il quinto mandato presidenziale.La società tunisina appare caratterizzata dalla stabilità politica.Una società che non presenta disuguaglianze estreme tra le diverse classi sociali.BenAli sì è dimostrato attento a controllare la liberalizzazione politica per arginare il diffondersi del fondamentalismo islamico.Tuttavia vige un forte controllo sulle libertà di espressione e di associazione. La Tunisia cura buoni rapporti con i paesi occidentali e rafforza le relazioni a livello regionale negli organismi di cui fa parte.Una linea moderata e non allineata nelle relazioni internazionali.Il Paese Nordafricano partecipa al processo di pace in Medio Oriente, dichiarandosi favorevole a una soluzione di compromesso del conflitto israelo-palestinese, che a diverse missioni delle Nazioni Unite: in Cambogia, Namibia,Ruanda e Burundi. L’ accordo di associazione con l’Unione Europea e il “Trade and Investment Framework Agreement” con gli Stati Uniti rappresentano l’ asse portante della politica estera del Paese. La crisi globale ha iniziato a colpire la Tunisia in particolare per la diminuzione della domanda nei mercati europei, che sono il principale sbocco delle esportazioni. I notevoli investimenti realizzati negli ultimi anni stanno riducendo l’ analfabetismo e promuovendo i settori della ricerca tecnologica e del terziario avanzato.Il turismo fornisce il 20% delle entrate valutarie del paese.Basti pensare al patrimonio archeologico e culturale dall’ epoca fenicia e romana alle vestigia islamiche( ad esempio: Cartagine, il Museo del Bardo con la più grande collezione al mondo di mosaici romani, il Colosseo di El Jem e la quarta città santa dell’Islam,  Kheirouan.

Cronologia degli Eventi:
1881. Protettorato francese.

1907. Il predominio francese suscita il progressivo affermarsi di idee nazionalistiche e di aspirazioni
all’indipendenza.

1934. Costituzione del Partito Neo Destur, da parte di Habib Bourguiba.

1954. Il governo francese, guidato da Mendès-France, riconosce l’ autonomi interna della Tunisia
Dopo un periodo di agitazioni.

1956. Proclamazione della Indipendenza (20 Marzo) e affidamento della guida del governo a
Bourguiba.

1957. Proclamazione della Repubblica, con Bourguiba alla presidenza.

1959. Promulgazione della Costituzione( 1 Giugno).

1964. Trasformazione del Partito Neo Destur in Partito Socialista Desturiano.

1975. Bourguiba viene nominato  Presidente a vita della Repubblica tunisina.

1987. Succede a Bourguiba il generale Zin el Abdin Ben Ali.

1989. Partecipa alla costruzione dell’ Unione del Maghreb Arabo.

1995. Patto di associazione Unione Europea-Tunisia(17 Febbraio).

2005. La Tunisia ospita l’ edizione del Summit Mondiale per le Telecomunicazioni, (WSIS), delle
Nazioni Unite.

2008.Il 1 Gennaio la Tunisia entra nella zona di libero scambio con l’Unione Europea ( primo paese
dell’ area mediterranea).

2009. Il presidente Ben Ali vince le elezioni presidenziali.

2010.Nella regione di Sidi Bouzid il suicidio di un giovane disoccupato provoca una reazione popolare contro il governo,contro la disoccupazione e il carovita.La sollevazione popolare si estende fino alla capitale.

2011.Il 14 Gennaio,dopo un mese di scontri e di dure proteste della popolazione, il presidente Ben Ali fugge in Arabia Saudita. Secondo le Nazioni Unite le vittime degli scontri tra polizia e manifestanti,dal 17Dicembre scorso,sono più di 100.Il 17 Gennaio il Primo ministro,Mohammed Ghannouchi, annuncia il governo di unità nazionale,a cui aderiscono rappresentanti dell'opposizione.Il 18 Gennaio quattro ministri, di cui tre del sindacato Ugtt, si ritirano dal governo.Le manifestazioni popolari proseguono. Il governo è accusato di essere troppo contiguo a Ben Ali.Il 26 Gennaio la giustizia tunisina emette un mandato d'arresto nei confronti di Ben Ali e di sua moglie Leila Trabelsi. L'accusa è di appropriazione indebita di beni mobili e immobili e di trasferimenti illegali di capitali all'estero.Il 27 Febbraio il Primo ministro Ghannouchi si dimette dopo giorni di proteste a Tunisi.Beji Caid Sebsi, già ministro degli esteri con Bourguiba, sarà il capo del governo fino alle elezioni di Luglio.il 2 Marzo si annuncia la liberazione di tutti i prigionieri politici.
Le prime elezioni del dopo Ben Ali avranno luogo il prossimo 16 Ottobre, e non il 24 Luglio come inizialmente previsto.Le elezioni consentiranno di formare l'Assemblea Costituente, che redigerà le legge fondamentale della III Repubblica tunisina. Il 20 Giugno l'ex presidente Ben Ali e la moglie Leila Trabelsi sono stati condannati in contumacia a 35 anni di prigione e a pagare 91 milioni di dinari tunisini( 45 milioni di euro) per appropriazione di fondi pubblici e furto.
Le elezioni di Domenica 23 Ottobre confermano la vittoria del Partito islamicoo Ennhada, tra il 35 e il 40% di voti ricevuti. Una parte della popolazione tunisina( tantissimi hanno partecipato alle elezioni) accusa il Partito islamico di aver comprato i voti e teme una presenza autoritaria della religione nella vita politica e sociale.
 
2012: (14 Ottobre). La coalizione parlamentare al potere ha stabilito che il 23 Giugno 2013 si svolgeranno le elezioni presidenziali e legislative.
2013: (6 Febbraio). Manifestazioni pubbliche nel Paese a seguito della uccisione di Chokri Belaid, leader del movimento di opposizione.
Si accentua la crisi all'interno della compagine del Governo di Tunisi.Jebali, primo ministro, ha annunciato- il 19 Febbraio- le prorie dimissioni  dopo l'esito negativo della sua iniziativa per dare vita ad un governo tecnico.(25 Febbraio).Alì Laarayedh, già Ministro dell'Interno, ha ricevuto l'incarico di formare un nuovo Governo.
Il 25 Luglio Mohammed Brahmi,esponente dell'Assemblea Costituente( formazione poitica laica) é stato ucciso fuori dalla sua abitazione.(Lunedì 30 Settembre). Il Partito Ennahda ha annunciato che il Governo si dimetterà dopo aver concluso il confronto con i movimenti di opposizione. Tra sei mesi il Paese sarà chiamato alle elezioni.
2015: 18 Marzo: Le forze di sicurezza di Tunisi hanno neutralizzato i tre terroristi che hanno attaccato il Museo Nazionale del Bardo. All'interno del Museo erano presenti numerosi turisti stranieri. Tra le vittime ventiquattro persone - 17 turisti, di cui due italiani, due terroristi e un agente delle forze di sicurezza di Tunisi. Venerdì 26 Giugno: Azione militare- rivendicata dallo Stato Islamico-  a due strutture alberghiere di Sousse. 39 vittime, in gran parte turisti stranieri, tra le quali un attentatore.
 
Fonti: AA.VV,Atlante De Agostini 2010,Istituto Geografico De Agostini, Novara, 2009,pp.1041-1043; S.Cordellier, Dizionario di storia e geopolitica del XX secolo,Bruno Mondadori,2001, pp.796-798; J.Palmowski, Dizionario di Storia del’900, Il Saggiatore, Milano, 1998, p.706; AA.VV,
Pianeta 2000,Atlante Mondiale Geografico Storico Economico Istituzionale, Cremona,1992, Vol.II, pp.223-224; PeaceReporter, http://www.peacereporter.net
Altro in questa categoria: Sri Lanka »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Notizie e Aggiornamenti

Contributi e Approfondimenti