Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA ESTESA COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIES DI LAPACO

Il presente sito Web, di proprietà di Need s.r.l, titolare del trattamento ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”), utilizza i cookies e tecnologie analoghe.
La presente informativa fornisce indicazioni su come sono utilizzati i cookies e su come possono essere controllati dall’utente.

L’utilizzo di questo sito Web (e di ogni altro sito gestito da noi) comporta l’accettazione, da parte dell’utente, del ricorso ai cookies (e tecnologie analoghe) conformemente alla presente informativa.
In particolare, si accetta l’uso dei cookies di analisi, pubblicità, marketing e profilazione, funzionalità per gli scopi di seguito descritti.

Se l’utente accetta i cookies di profilazione, come più oltre identificati, questi saranno aggiunti al proprio profilo già esistente nelle nostre banche dati, qualora l’utente abbia prestato il consenso ad attività di marketing e profilazione in occasione della sua adesione a una o più delle iniziative condotte dal nostro sito (es.: in fase di registrazione, e-commerce, per partecipare a concorsi a premi).

Qualora l’utente non intenda accettare l’uso dei cookies per finalità di analisi, pubblicità, profilazione, ha la possibilità di modificare l’impostazione del proprio browser secondo le modalità descritte nella sezione “Come controllare ed eliminare i cookies”.

Cosa sono i cookies
I cookies sono informazioni salvate sul disco fisso del terminale dell’utente e che sono inviate dal browser dell’utente a un Web server e che si riferiscono all’utilizzo della rete. Di conseguenza, permettono di conoscere i servizi, i siti frequentati e le opzioni che, navigando in rete, sono state manifestate. In altri termini, i cookies sono piccoli file, contenenti lettere e numeri, che vengono scaricati sul computer o dispositivo mobile dell’utente quando si visita un sito Web. I cookies vengono poi re-inviati al sito originario a ogni visita successiva, o a un altro sito Web che riconosce questi cookies. I cookies sono utili poiché consentono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell’utente.

Queste informazioni non sono, quindi, fornite spontaneamente e direttamente, ma lasciano traccia della navigazione in rete da parte dell'utente.

I cookies svolgono diverse funzioni e consentono di navigare tra le pagine in modo efficiente, ricordando le preferenze dell’utente e, più in generale, migliorando la sua esperienza. Possono anche contribuire a garantire che le pubblicità mostrate durante la navigazione siano di suo interesse e che le attività di marketing realizzate siano conformi alle sue preferenze, evitando iniziative promozionali sgradite o non in linea con le esigenze dell’utente.

Durante la navigazione su di un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookies che sono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (es.: immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. Possono esserci, quindi, sotto questo profilo:

  1. Cookies diretti, inviati direttamente da questo sito al dispositivo dell’utente
  2. Cookies di terze parti, provenienti da una terza parte ma inviati per nostro conto. Il presente sito usa i cookies di terze parti per agevolare l’analisi del nostro sito Web e del loro utilizzo, e per consentire pubblicità mirate (come descritto di seguito).

Inoltre, in funzione della finalità di utilizzazione dei cookies, questi si possono distinguere in:

  1. Cookies tecnici: sono utilizzati per permettere la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o per erogare un servizio espressamente richiesto dall’utente. Non sono utilizzati per altre finalità. Nella categoria dei cookies tecnici, la cui utilizzazione non richiede il consenso dell’utente, si distinguono:
    1. Cookies di navigazione o di sessione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito Web (es.: per autenticarsi ed accedere alle aree riservate). L’uso questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
    2. Cookies analytics: sono utilizzati soltanto per raccogliere informazioni in forma aggregata, sul numero di utenti che visitano il sito e come lo visitano.
    3. Cookies di funzionalità: permettono all’utente dii navigare in base a una serie di criteri selezionati (es.: lingua, prodotti o servizi acquistati) per migliorare il servizio reso all’utente.
  2. Cookies di profilazione: sono volti a creare profili relativi all’utente e utilizzati per inviare messaggi promozionali mirati in funzione delle preferenze manifestate dall'utente durante la sua navigazione in rete. Questi cookies sono utilizzabili per tali scopi soltanto con il consenso dell’utente.

Come sono utilizzati i cookies da questo sito
La tabella seguente riassume il modo in cui questo sito e le terzi parti utilizzano i cookies. Questi usi comprendono il ricorso ai cookies per:

  1. conoscere il numero totale di visitatori in modo continuativo oltre ai tipi di browser (ad es. Firefox, Safari o Internet Explorer) e sistemi operativi (ad es. Windows o Macintosh) utilizzati;
  2. monitorare le prestazioni del sito, incluso il modo in cui i visitatori lo utilizzano, nonché per migliorarne le funzionalità;
  3. personalizzare e migliorare l’esperienza utente on-line; e
  4. consentire la profilazione dell’utente, per scopi promozionali mirati e personalizzati in funzione delle preferenze ed interessi manifestati in rete dall’utente, da nostra parte e di terze parti, sia su questo sito che al di fuori dello stesso.

Quali categorie di cookies utilizziamo e come possono essere gestiti dall’utente
I tipi di cookie utilizzati possono essere classificati in una delle categorie, di seguito riportate nella tabella seguente, che permette all’utente di prestare il proprio consenso o modificarlo (se precedentemente già espresso) per accettare i vari tipi di cookies:

Tipo di cookie Finalità del cookie Origine e come bloccarlo
Cookies essenziali del sito web (di sessione e di navigazione) Questi cookies sono essenziali per una corretta navigazione e per fruire delle funzioni del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni personali utilizzabili a scopo di marketing, né memorizzano i siti visitati. L’uso di questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità Questi cookies ci consentono di ricordare le scelte effettuate (come il nome utente, la lingua o la posizione geografica) e forniscono funzioni migliorate e personalizzate. Le informazioni raccolte da tali cookies possono essere rese anonime e non tengono traccia dell’attività di navigazione su altri siti web. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità e pubblicitari Questi cookies sono impiegati per fornire dei contenuti sul nostro sito web mediante YouTube. I dati raccolti da Google possono essere utilizzati per scopi ulteriori, ivi compresi quelli pubblicitari.

Google YouTube,privacy policy cookie

Cookies analytics Questi cookies, anche i cache cookies, sono impostati da Google Analytics e sono impiegati al fine di raccogliere informazioni sul modo in cui i visitatori utilizzano il sito, ivi compreso il numero di visitatori, i siti di provenienza e le pagine visitate sul nostro sito web. Utilizziamo queste informazioni per compilare rapporti e per migliorare il nostro sito web; questo ci consente, ad esempio, di conoscere eventuali errori rilevati dagli utenti e di assicurare loro una navigazione immediata, per trovare facilmente quello che cercano. In generale, questi cookie restano sul computer del visitatore fino a quando non vengono eliminati.

Google Analytics privacy policy cookie 
Per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina delComponente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Tecnologie analoghe ai cookies
Come nel caso di molti siti web, utilizziamo tecnologie analoghe ai cookies, compresi gli oggetti condivisi locali (anche noti come “flash cookie”), l’analisi della cronologia del browser, le impronte digitali dei browser e i pixel tag (anche noti come “web beacon”). Queste tecnologie forniscono a noi e ai nostri fornitori informazioni su come il sito e il suo contenuto sono utilizzati dai visitatori, e ci consentono di identificare se il computer o il dispositivo ha visitato i nostri o altri siti in passato.

I nostri server raccolgono automaticamente l’indirizzo IP dell’utente; in questo modo, possiamo associare tale indirizzo al nome del dominio utente o a quello del suo Internet Provider. Potremmo anche raccogliere alcuni “dati clickstream” relativi all’utilizzo del sito. I dati clickstream includono, ad esempio, informazioni relative al computer o dispositivo utente, al browser e al sistema operativo e relative impostazioni, alla pagina di provenienza, alle pagine e ai contenuti visualizzati o cliccati durante la visita oltre ai tempi e alle modalità di tali operazioni, agli elementi scaricati, al sito visitato successivamente al nostro, e a qualsiasi termine di ricerca inserito sul nostro sito o su un sito di reindirizzamento.

Come controllare o eliminare i cookies
L’utente ha il diritto di scegliere se accettare o meno i cookies. Nel seguito alcune informazioni su come esercitare tale diritto. Tuttavia, si ricorda che scegliendo di rifiutare i cookies, l’utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito e, se ha prestato consenso alla profilazione in altre occasioni, le comunicazioni che riceverà potrebbero essere poco pertinenti ai suoi interessi. Si evidenzia, inoltre, che se si sceglie di gestire le preferenze dei cookies, il nostro strumento di gestione dei cookies imposterà comunque un cookie tecnico sul dispositivo per consentirci di dare esecuzione alle preferenze dell’utente. L’eliminazione o la rimozione dei cookies dal dispositivo utente comporta anche la rimozione del cookie relativo alle preferenze; tali scelte dovranno, pertanto, essere nuovamente effettuate.

È possibile bloccare i cookies usando i link di selezione presenti nella tabella sopra riportata. In alternativa, è possibile modificare le impostazioni del browser affinché i cookies non possano essere memorizzati sul dispositivo. A tal fine, occorre seguire le istruzioni fornite dal browser (in genere si trovano nei menu “Aiuto”, “Strumenti o “Modifica”). La disattivazione di un cookie o di una categoria di cookies non li elimina dal browser. Pertanto, tale operazione dovrà essere effettuata direttamente nel browser.

Per ulteriori informazioni sui cookies, anche su come visualizzare quelli che sono stati impostati sul dispositivo, su come gestirli ed eliminarli, visitare www.allaboutcookies.org.

Cookies impostati precedentemente

Se l’utente ha disabilitato uno o più cookies, saremo comunque in grado di utilizzare le informazioni raccolte prima di tale disabilitazione effettuata mediante le preferenze. Tuttavia, a partire da tale momento, cesseremo di utilizzare i cookies disabilitati per raccogliere ulteriori informazioni.

Paesi Baschi

Confini e Territorio:Insediati lungo il versante dei Pirenei e lungo la costa del Golfo di Biscaglia nella regione denominata in lingua basca Euzkadi.La zona settentrionale, dal 1514, è in territorio francese. La zona meridionale comprende le seguenti province spagnole:Alaya, Guipùzcoa, Biscaglia e parte della Navarra.Dal 1979 è una regione amministrativa , con capitale Victoria.

Origini Crisi:
I Paesi Baschi, pur soggetti fin dal Medioevo a sovranità politiche diverse, hanno sempre lottato per salvaguardare la propria autonomia e cultura.
La loro specifica identità culturale fu riconosciuta dalla corte di Spagna per mezzo di privilegi (fueros) economici, giuridici e fiscali.[1]
I Paesi Baschi  per la presenza di giacimenti di  minerali ferrosi, furono la regione spagnola insieme alla Catalogna, dove si avviò la rivoluzione industriale. L’ abrogazione dei privilegi accentuarono il nazionalismo basco. Nel 1895 Sabino Arana Goiri costituì il Partito nazionalista basco ( tradizionalista e conservatore). Nel 1936 il governo democratico promulgò uno Statuto di autonomia del Paese Basco, ma con l’ avvento al potere del generale Franco (nel 1939,a seguito della guerra civile), questo Statuto fu soppresso e il governo regionale costretto all’ esilio nella vicina Francia. L’ oppressione del regime franchista( discriminò la popolazione basca e proibì la sua lingua, il massacro di Guernica)[2] accentuò una crescita delle istanze indipendentistiche fra i baschi. Nel 1959 fu costituita l’ organizzazione separatista ETA(Euzkadi Ta Askatasuna, “Il Paese Basco e la sua libertà”). Dagli anni Sessanta l’ ala più radicale dell’ETA si battè per il separatismo con azioni di guerriglia e attentati. Dopo la morte del generale Franco ( 1975), il graduale ritorno alla democrazia portò alla concessione di un nuovo Statuto di autonomia per il popolo basco. Un’ autonomia estesa: l’ istituzione di un parlamento ( luogo di confronto tra il Partito nazionalista basco, contrario alla lotta armata e il movimento politico Herri Batasuna) e di un governo propri.Il controllo di tassazione, polizia, energia, educazione e cultura.[3]
Tuttavia, l’ETA perseguì le aspirazioni della piena indipendenza. Nel 1988 l’ETA proclamò una tregua e nel1999 l’organizzazione separatista annunciò il termine della tregua proclamata nel 1988 e la ripresa della guerriglia. Nel 2003 il Tribunale Supremo spagnolo mise fuori legge il movimento Herri Batasuna La strage di Madrid dell’11 Marzo 2004(201 vittime e1400 feriti) a opera dei terroristi di al-Qaida, che il governo Aznar attribuì all’ETA, determinò la sconfitta, alle elezioni del 14 Marzo, del Partito popolare del premier Aznar, superato dal Partito Socialista di Luis Zapatero. Nel 2005 il Parlamento autorizzò il governo Zapatero ad aprire un dialogo con i separatisti baschi in cambio del disarmo e della rinuncia alla violenza.Nel 2006 il Tribunale europeo dei diritti umani ( con sede a Strasburgo) riconobbe illegale la messa al bando del movimento politico Herri Batasuna.
Crisi Attuale:
Il 29 Marzo 2010, alcune personalità internazionali( docenti universitari, mediatori di conflitti) e quattro premi Nobel ( Nelson Mandela, Desmond Tutu, Willem de Klerk e John Hume) si sono schierate a favore della proposta di pace avanzata dalla sinistra basca. Inoltre, le personalità internazioni hanno chiesto all’ETA di cessare il fuoco in modo permanente e verificabile.[4]
La proposta avanzata dalla sinistra basca (sinistra abertzale) prevede negoziati e un processo politico pacifico affinché il popolo basco possa determinare liberamente il suo futuro.
Al momento l’ETA non si è pronunciata. Sarà disponibile, in tempi brevi,  a porre fine alla lotta armata?
E’ certo che al suo interno si discute sull’ abbandono della violenza. Nei mesi scorsi, la sinistra abertzale, riunita a Pamplona,aveva accusato  l’ ala intransigente dell’ETA di essere d’ ostacolo, con la sua attività terroristica, al compimento degli obiettivi politici del movimento[5].
Cronologia degli Eventi.
1833-38. L’ ascesa al trono di Isabella II (1823) determina un conflitto tra i sostenitori della regina e i carlisti ( tra questi la popolazione basca), che appoggiano don Carlo di Borbone, zio di Isabella II.
1895. Sabino Arana Goiri fonda il Partito nazionalista basco.
1936. Il governo democratico promulga uno Statuto di autonomia per il popolo basco. Il 18 Luglio il generale Franco attua un colpo di stato al fine di rovesciare il governo democraticamente eletto del Fronte popolare.
1937-39. Guerra civile. I baschi si schierano a fianco del governo repubblicano. IL 1Aprile 1939 i nazionalisti di Franco proclamano la vittoria. L’ autonomia della popolazione basca viene abolita dal regime franchista.
1959. Si costituisce l’ETA(Euzkadi ta Azkatasuna).
1978. Viene approvata, con referendum, la nuova costituzione che fa della Spagna una monarchia costituzionale.La sinistra basca costituisce la coalizione Herri Batasuna(Unità popolare).
1979.I baschi ottengono un’ estesa autonomia.
1982. La Spagna entra a far parte della Alleanza Atlantica.
1986. La Spagna aderisce alla CEE.
1988. L’ETA,dopo 30 anni di attentati( un bilancio, dal 1970, di oltre 800 vittime)[6], proclama una tregua.
1999. Alla fine dell’ anno, l’ETA annuncia il termine della tregua e successivamente si verificano nuovi attentati.
2002.Il parlamento spagnolo approva, ad ampia maggioranza, la richiesta di messa al bando di Herri Batasuna.Nel Settembre dello steso anno, il presidente del governo regionale, Josè Ibarretxe, propone di trasformare la regione basca in un libero stato associato, sul modello seguito dal Portorico con gli Stati Uniti.
2004. Attentato terroristico, ad opera di al Qaida, a Madrid. Le vittime sono 201 e 1400 le persone ferite
2005.Il parlamento autorizza il governo Zapatero ad aprire un dialogo con i separatisti baschi.
2006. Il Tribunale europeo dei diritti umani riconosce illegale la messa al bando del movimento Herri Batasuna.
2009. Nel mese di Novembre, la sinistra basca promuove una piattaforma politica rivolta a tutte le forze indipendentiste basche per avviare un nuovo percorso politico.
2010. Personalità internazionali e premi Nobel( Nelson Mandela , John Hume) sostengono il documento presentato dalla sinistra basca.
2011. Il nuovo partito della sinistra independentista basca,Sortu,ha assunto un impegno forte e inequivocabile a favore di vie esclusivamentee pacifiche e democratiche per la consecuzione degli obiettivi politici. (Giovedì 20 Ottobre) L'ETA dichiara la fine della lotta armata.
2013.L'ETA(Giovedì 2 Maggio) ha chiesto alla Francia ed alla Spagna la liberazione di oltre 800 detenuti.
Fonti:
Aprileonline, http://www.aprileonline.info; Atlante De Agostini 2010,Istituto Geografico De Agostini, Novara,2009; J.Palmowski, Dizionario di Storia del’900, Il Saggiatore,1998; S.Cordellier, Dizionario di storia e geopolitica del XXI secolo, Bruno Mondatori, 1998; PeaceReporter, http://www.peacereporter.net
Per Saperne di Più:
A.Botti, La Questione basca, Bruno Mondatori, 2003; A.Malraux, La Speranza, Collana Oscar Mondatori, 1992; El Correo( quotidiano spagnolo dei Pesi Baschi), http://www.diario-elcorreo.es ;Gara( quotidiano della sinistra basca), http://www.gara.net
Filmografia:
Ogro, regia di Gillo Pontecorvo, 1979; Land e Freedom, regia di Ken Loach,1995.

[1] S.Cordellier,Dizionario di storia e geopolitica del XXI secolo,Bruno Mondatori,2001,p.621
[2] Nel 1937, Guernica ( Gernika) era una città basca in lotta contro le milizie del generale Franco. Nel pomeriggio del 26 Aprile, numerose incursioni aeree rasero al suolo la città che contava poche migliaia di abitanti. L’opera di Pablo Picasso Guernica ha un’ importanza artistica, sociale e politica. Essa rappresenta il dolore delle persone di fronte alla barbarie della guerra.
[3] J.Palmowski,Dizionario di Storia del’900,Il Saggiatore, 1998,p.60
[4] PeaceReporter, http://www.peacereporter.net/articolo/21046/
[5] Aprileonline.info, 4/06/2010, http://www.aprileonline.info/notizia.php?id=15044
[6] J.Palmowski, Dizionario di Storia del’900,Il Saggiatore,1998, p.60

Altro in questa categoria: « Somalia Rwanda »
Devi effettuare il login per inviare commenti

Notizie e Aggiornamenti

Contributi e Approfondimenti