Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

INFORMATIVA ESTESA COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIES DI LAPACO

Il presente sito Web, di proprietà di Need s.r.l, titolare del trattamento ai sensi e per gli effetti del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (“Codice Privacy”), utilizza i cookies e tecnologie analoghe.
La presente informativa fornisce indicazioni su come sono utilizzati i cookies e su come possono essere controllati dall’utente.

L’utilizzo di questo sito Web (e di ogni altro sito gestito da noi) comporta l’accettazione, da parte dell’utente, del ricorso ai cookies (e tecnologie analoghe) conformemente alla presente informativa.
In particolare, si accetta l’uso dei cookies di analisi, pubblicità, marketing e profilazione, funzionalità per gli scopi di seguito descritti.

Se l’utente accetta i cookies di profilazione, come più oltre identificati, questi saranno aggiunti al proprio profilo già esistente nelle nostre banche dati, qualora l’utente abbia prestato il consenso ad attività di marketing e profilazione in occasione della sua adesione a una o più delle iniziative condotte dal nostro sito (es.: in fase di registrazione, e-commerce, per partecipare a concorsi a premi).

Qualora l’utente non intenda accettare l’uso dei cookies per finalità di analisi, pubblicità, profilazione, ha la possibilità di modificare l’impostazione del proprio browser secondo le modalità descritte nella sezione “Come controllare ed eliminare i cookies”.

Cosa sono i cookies
I cookies sono informazioni salvate sul disco fisso del terminale dell’utente e che sono inviate dal browser dell’utente a un Web server e che si riferiscono all’utilizzo della rete. Di conseguenza, permettono di conoscere i servizi, i siti frequentati e le opzioni che, navigando in rete, sono state manifestate. In altri termini, i cookies sono piccoli file, contenenti lettere e numeri, che vengono scaricati sul computer o dispositivo mobile dell’utente quando si visita un sito Web. I cookies vengono poi re-inviati al sito originario a ogni visita successiva, o a un altro sito Web che riconosce questi cookies. I cookies sono utili poiché consentono a un sito Web di riconoscere il dispositivo dell’utente.

Queste informazioni non sono, quindi, fornite spontaneamente e direttamente, ma lasciano traccia della navigazione in rete da parte dell'utente.

I cookies svolgono diverse funzioni e consentono di navigare tra le pagine in modo efficiente, ricordando le preferenze dell’utente e, più in generale, migliorando la sua esperienza. Possono anche contribuire a garantire che le pubblicità mostrate durante la navigazione siano di suo interesse e che le attività di marketing realizzate siano conformi alle sue preferenze, evitando iniziative promozionali sgradite o non in linea con le esigenze dell’utente.

Durante la navigazione su di un sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookies che sono inviati da siti o da web server diversi (c.d. “terze parti”), sui quali possono risiedere alcuni elementi (es.: immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che lo stesso sta visitando. Possono esserci, quindi, sotto questo profilo:

  1. Cookies diretti, inviati direttamente da questo sito al dispositivo dell’utente
  2. Cookies di terze parti, provenienti da una terza parte ma inviati per nostro conto. Il presente sito usa i cookies di terze parti per agevolare l’analisi del nostro sito Web e del loro utilizzo, e per consentire pubblicità mirate (come descritto di seguito).

Inoltre, in funzione della finalità di utilizzazione dei cookies, questi si possono distinguere in:

  1. Cookies tecnici: sono utilizzati per permettere la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o per erogare un servizio espressamente richiesto dall’utente. Non sono utilizzati per altre finalità. Nella categoria dei cookies tecnici, la cui utilizzazione non richiede il consenso dell’utente, si distinguono:
    1. Cookies di navigazione o di sessione: garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito Web (es.: per autenticarsi ed accedere alle aree riservate). L’uso questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.
    2. Cookies analytics: sono utilizzati soltanto per raccogliere informazioni in forma aggregata, sul numero di utenti che visitano il sito e come lo visitano.
    3. Cookies di funzionalità: permettono all’utente dii navigare in base a una serie di criteri selezionati (es.: lingua, prodotti o servizi acquistati) per migliorare il servizio reso all’utente.
  2. Cookies di profilazione: sono volti a creare profili relativi all’utente e utilizzati per inviare messaggi promozionali mirati in funzione delle preferenze manifestate dall'utente durante la sua navigazione in rete. Questi cookies sono utilizzabili per tali scopi soltanto con il consenso dell’utente.

Come sono utilizzati i cookies da questo sito
La tabella seguente riassume il modo in cui questo sito e le terzi parti utilizzano i cookies. Questi usi comprendono il ricorso ai cookies per:

  1. conoscere il numero totale di visitatori in modo continuativo oltre ai tipi di browser (ad es. Firefox, Safari o Internet Explorer) e sistemi operativi (ad es. Windows o Macintosh) utilizzati;
  2. monitorare le prestazioni del sito, incluso il modo in cui i visitatori lo utilizzano, nonché per migliorarne le funzionalità;
  3. personalizzare e migliorare l’esperienza utente on-line; e
  4. consentire la profilazione dell’utente, per scopi promozionali mirati e personalizzati in funzione delle preferenze ed interessi manifestati in rete dall’utente, da nostra parte e di terze parti, sia su questo sito che al di fuori dello stesso.

Quali categorie di cookies utilizziamo e come possono essere gestiti dall’utente
I tipi di cookie utilizzati possono essere classificati in una delle categorie, di seguito riportate nella tabella seguente, che permette all’utente di prestare il proprio consenso o modificarlo (se precedentemente già espresso) per accettare i vari tipi di cookies:

Tipo di cookie Finalità del cookie Origine e come bloccarlo
Cookies essenziali del sito web (di sessione e di navigazione) Questi cookies sono essenziali per una corretta navigazione e per fruire delle funzioni del sito. Questi cookies non raccolgono informazioni personali utilizzabili a scopo di marketing, né memorizzano i siti visitati. L’uso di questi cookies (che non sono memorizzati in modo persistente sul dispositivo dell’utente e sono automaticamente eliminati con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione d’identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità Questi cookies ci consentono di ricordare le scelte effettuate (come il nome utente, la lingua o la posizione geografica) e forniscono funzioni migliorate e personalizzate. Le informazioni raccolte da tali cookies possono essere rese anonime e non tengono traccia dell’attività di navigazione su altri siti web. Questa categoria di cookies non può essere disattivata. (cookies diretti)
Cookies di funzionalità e pubblicitari Questi cookies sono impiegati per fornire dei contenuti sul nostro sito web mediante YouTube. I dati raccolti da Google possono essere utilizzati per scopi ulteriori, ivi compresi quelli pubblicitari.

Google YouTube,privacy policy cookie

Cookies analytics Questi cookies, anche i cache cookies, sono impostati da Google Analytics e sono impiegati al fine di raccogliere informazioni sul modo in cui i visitatori utilizzano il sito, ivi compreso il numero di visitatori, i siti di provenienza e le pagine visitate sul nostro sito web. Utilizziamo queste informazioni per compilare rapporti e per migliorare il nostro sito web; questo ci consente, ad esempio, di conoscere eventuali errori rilevati dagli utenti e di assicurare loro una navigazione immediata, per trovare facilmente quello che cercano. In generale, questi cookie restano sul computer del visitatore fino a quando non vengono eliminati.

Google Analytics privacy policy cookie 
Per tenere sotto controllo la raccolta di dati ai fini di analisi effettuata da Google Analytics, visita la pagina delComponente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics.

Tecnologie analoghe ai cookies
Come nel caso di molti siti web, utilizziamo tecnologie analoghe ai cookies, compresi gli oggetti condivisi locali (anche noti come “flash cookie”), l’analisi della cronologia del browser, le impronte digitali dei browser e i pixel tag (anche noti come “web beacon”). Queste tecnologie forniscono a noi e ai nostri fornitori informazioni su come il sito e il suo contenuto sono utilizzati dai visitatori, e ci consentono di identificare se il computer o il dispositivo ha visitato i nostri o altri siti in passato.

I nostri server raccolgono automaticamente l’indirizzo IP dell’utente; in questo modo, possiamo associare tale indirizzo al nome del dominio utente o a quello del suo Internet Provider. Potremmo anche raccogliere alcuni “dati clickstream” relativi all’utilizzo del sito. I dati clickstream includono, ad esempio, informazioni relative al computer o dispositivo utente, al browser e al sistema operativo e relative impostazioni, alla pagina di provenienza, alle pagine e ai contenuti visualizzati o cliccati durante la visita oltre ai tempi e alle modalità di tali operazioni, agli elementi scaricati, al sito visitato successivamente al nostro, e a qualsiasi termine di ricerca inserito sul nostro sito o su un sito di reindirizzamento.

Come controllare o eliminare i cookies
L’utente ha il diritto di scegliere se accettare o meno i cookies. Nel seguito alcune informazioni su come esercitare tale diritto. Tuttavia, si ricorda che scegliendo di rifiutare i cookies, l’utente potrebbe non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito e, se ha prestato consenso alla profilazione in altre occasioni, le comunicazioni che riceverà potrebbero essere poco pertinenti ai suoi interessi. Si evidenzia, inoltre, che se si sceglie di gestire le preferenze dei cookies, il nostro strumento di gestione dei cookies imposterà comunque un cookie tecnico sul dispositivo per consentirci di dare esecuzione alle preferenze dell’utente. L’eliminazione o la rimozione dei cookies dal dispositivo utente comporta anche la rimozione del cookie relativo alle preferenze; tali scelte dovranno, pertanto, essere nuovamente effettuate.

È possibile bloccare i cookies usando i link di selezione presenti nella tabella sopra riportata. In alternativa, è possibile modificare le impostazioni del browser affinché i cookies non possano essere memorizzati sul dispositivo. A tal fine, occorre seguire le istruzioni fornite dal browser (in genere si trovano nei menu “Aiuto”, “Strumenti o “Modifica”). La disattivazione di un cookie o di una categoria di cookies non li elimina dal browser. Pertanto, tale operazione dovrà essere effettuata direttamente nel browser.

Per ulteriori informazioni sui cookies, anche su come visualizzare quelli che sono stati impostati sul dispositivo, su come gestirli ed eliminarli, visitare www.allaboutcookies.org.

Cookies impostati precedentemente

Se l’utente ha disabilitato uno o più cookies, saremo comunque in grado di utilizzare le informazioni raccolte prima di tale disabilitazione effettuata mediante le preferenze. Tuttavia, a partire da tale momento, cesseremo di utilizzare i cookies disabilitati per raccogliere ulteriori informazioni.

Kenya

Confini e territorio: Confina a Nord con il Sudan del Sud e con l'Etiopia; a Est con la Somalia, a Sud con la Tanzania; a Ovest con l'Uganda e si affaccia a Sud Est all'Oceano Indiano.
Forma di Governo: Repubblica
Superficie: 581 309 kmq
Popolazione:41.609 728 ab(stima 2011)
Capitale:Nairobi 3.138 369 ab(2009)

Origini crisi.
Nel 1920 il Kenya divenne colonia della Gran Bretagna. I terreni fertili furono rilevati da contadini bianchi ed i terreni più poveri furono riservati per i contadini africani. La Gran Bretagna adottò un sistema politico-amministrativo fondato sulle prefetture e concesse ampi poteri ai capi intermediari.
Le diverse etnie del Paese si organizzarono per reclamare la terra e l'accesso all'istruzione.
Nel 1924 Jomo Kenyatta, antropologo e uomo politico, fondò la Kikuyu Central Association
(KCA). Tra il 1952 e il 1959 il movimento Mau Mau( etnia kikuyu) decise di attuare una lotta violenta( inoltre, diverse fazioni della etnia si si fronteggiarono) per porre fine alla discriminazione da parte dei bianchi, alla confisca delle terre. Nel 1958 le autorità coloniali  rinchiusero 88 guerriglieri del movimento Mau Mau ed 11 di essi furono uccisi. La Gran Bretagna , nel 1959,decise di convocare un'assemblea costituzionale, da cui scaturì la indipendenza del Kenya.
La formazione politica Kenyan African National Union(KANU), con a capo Kenyatta ed i rappresentanti delle etnie Kikuyu, Luo e Kamaba, vinse le prime elezioni legislative, nel 1961, e negoziò la indipendenza del Paese, il 12 Dicembre 1963.
Kenyatta divenne presidente del Kenya( al potere 1964 al 1970)e diede vita ad un sistema autoritario che instaurò un'economia di mercato e portò alla nazionalizzazione di molte imprese straniere. Inoltre egli riunì, nel corso del suo mandato presidenziale, le quaranta e più differenti etnie del Kenya.
Daniel Arap Moi, leader del Kenian African National Union, prese il posto di Kenyatta( che morì nel 1978). Dichiarò di proseguire le politiche di Kenyatta e di lavorare per eliminare la presunta corruzione dei tempi del suo predecessore . La caduta dei prodotti di esportazione- caffè e tè- nel 1982 spinse il governo a reprimere le agitazioni popolari. Il sostegno finanziario da parte della comunità internazionale venne sospeso nel 1991 per indurre Arap Moi ad introdurre alcune riforme in economia e di legalizzare il pluripartitismo. Moi ed i suoi alleati politici vinsero le elezioni nel 1992 e nel 1997.
In questo arco di tempo le tensioni etniche non ebbero fine causarono circa 2000 vittime 250 000 profughi.
All'inizio del 2003 si svolsero le lezioni presidenziali che furono vinte- dopo 24 anni di presidenza Moi- da Mwai Kibati, leader del Partito Democratico del Kenya. In poco tempo Kibaki riuscì a recuperare la credibilità e il sostegno finanziario da parte della comunità mondiale. Le elezioni 2007 confermarono alla guida del Paese il presidente Kibaki. Per alcuni mesi i sostenitori del candidato sconfitto, Raila Odinga, contestarono il risultato elettorale. Si verificarono numerosi scontri armati che causarono la morte di 1300 persone.

Crisi attuale.
Nell'Agosto 2010 l'Assemblea Nazionale approvò una nuova Costituzione. Numerose associazioni di cittadini manifestarono in difesa dei diritti civili e per un più ampio accesso al sistema educativo e sanitario.
 
Uhuru Kenyatta, figlio di Jomo il primo presidente kenyota, ha vinto le elezioni presidenziali( 50,03% dei voti contro il 43,28% dello sfidante Raila Odinga) che si sono svolte nel Marzo 2013. Kenyatta é accusato dalla Corte penale internazionale di crimini contro l'umanità per le violenze seguite alle elezioni presidenziali del 2007.
Il Kenya è ad un bivio tra la strada per il progresso e quella verso la instabilità politica e sociale. L'economia del Kenya dipende dagli interessi di investitori stranieri e circa il 50% della popolazione vive sotto la soglia di povertà.
Le principali risorse di cui dispone il Kenya sono l'agricoltura ( principali colture per l'esportazione sono quelle del caffè e del tè)e il turismo( grazie alla salvaguardia dell'habitat naturale. I parchi nazionali Nairobi, Amboseli,Masai Mara e Tsavo).
Sabato 21 Settembre i miliziani somali Al Shabaab hanno rivendicato l'attacco al centro commerciale Westgate Mall di Nairobi. Sono morte 69 persone, tra le quali in gran parte turisti stranieri,e 175 feriti gravi. I miliziani somali da tempo avevano minacciato atti di terrorismo in Kenya se il Governo di Nairobi non avesse ritirato la propria forza militare in Somalia.
Il Kenya nell'Ottobre 2011 a seguito di attentati, rapimenti ed uccisioni sul proprio territorio, inviò in Somalia un contingente militare( 4000 soldati arruolati nella Missione dell'Unione africana in Somalia-Amisom), al fine di combattere i gruppi miliziani islamisti.
Bisogna ricordare che Nairobi, nell'Agosto 1998, fu teatro di un attentato(  che rivendicò Osam bin Laden) contro l'ambasciata degli Stai Uniti. La forte esplosione causò la morte di 212 persone e di 4000 feriti.

Aggiornamenti: Venerdì 3 Aprile 2015: Il gruppo al-Shabab, jihadisti somali, hanno compiuto un attacco armato alla Università di Garissa. L'attacco ha causato la morte di 150 persone( in gran parte studenti).
Fonti: Atlante De Agostini 2013-Istituto Geografico De Agostini, Novara, 2012;
Dizionario di storia e geopolitica del xx secolo, Bruno Mondadori, 2001; Dizionario di Storia del'900, Il Saggiatore, 1998;  www.vita.it ; www.lookoutnews.it; www.corriere.it/esteri
Per saperne di più:
 Sito ufficiale Governo di Nairobi ,http://www.e-government.go.ke
Unione Africana, www.au.int/en
Banca Mondiale, www.worldbank.org/en
African Union Mission in Somalia,http://amisom-au.org/
Amnesty International-Rapporto Annuale 2013,http://rapportoannuale.amnesty.it/sites/default/files/Kenya_1.pdf
Ministero degli Affari Esteri-Cooperazione Italiana allo Sviluppo, http://www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it/pdgcs/italiano/iniziative/Paese.asp?id=67
Kuki Gallmann, Sognavo l'Africa, Alberto Mondadori, 1995
The Gallmann Memorial Foundation,http://www.gallmannkenya.org/

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie e Aggiornamenti

Contributi e Approfondimenti