SUPPORTO AL RIMPATRIO VOLONTARIO, ALLA TUTELA E AL REINSERIMENTO DI RIFUGIATI E SFOLLATI IRACHENI NELLE REGIONI MERIDIONALI

Descrizione Progetto

L'intervento, in collaborazione con l’UNHCR, ha due fasi. La prima volta a sostenere le famiglie di rifugiati che volontariamente optano per il ritorno dai paesi confinanti (Arabia Saudita e Iran) nei propri luoghi di origine, assistendole nell'accoglienza e nel reinserimento, con particolare attenzione ai casi più vulnerabili. Le attività consistono in: accoglienza e accompagnamento dal confine al centro di transito di Bassora, e aiuto a rientrare nei propri villaggi nei Governatorati di Bassora, Thi Qar, Mathanna, Diwaniya e Najaf, sostenendo le famiglie più bisognose. Per capire le condizioni del reinserimento dei rifugiati nei villaggi e città di ritorno è stato realizzato uno studio sullo stato dei servizi e delle risposte ai bisogni sociali in particolare nei Governatorati di Bassora e di Thi Qar. 
a seconda fase, dal 2006, si rivolge prevalentemente alle comunità sfollate che, in decine di migliaia di persone, hanno abbandonato le regioni centrali per trovare protezione e accoglienza in quelle meridionali, e alle comunità più bisognose e vulnerabili. Le attività consistono prevalentemente in: distribuzione di beni essenziali per l’igiene, la cucina, la conservazione dell’acqua ecc.; fornitura di materiali per la costruzione/sistemazione delle abitazioni e per la potabilizzazione dell’acqua; assistenza ai rifugiati che ritornano in patria; protezione, centri di assistenza sociale, iniziative di supporto psico-sociale; attività generatrici di reddito, addestramento professionale.

Devi effettuare il login per inviare commenti

Notizie e Aggiornamenti

Contributi e Approfondimenti