Filippine

Forma di Governo: Repubblica
Superficie:300 000 kmq
Popolazione:94 852 030 ab.( stima 2011)
Capitale:Manila, 1 652 171 ab.(stima 2010)
Confini e territorio: Arcipelago situato fra l'oceano Pacifico, il Mar di Celebes e il Mar Cinese Meridionale. Undici isole formano il 92%del territorio.

Origini crisi.
Colonia spagnola fino al 1898 ed in seguito degli Stati Uniti d'America, il Paese ottenne la indipendenza il 12 Giugno 1946. Tuttavia gli Stati Uniti mantennero una forte presenza militare ed economica e sostennero, dal 1965 al 1986, le politiche autoritarie di Ferdinando Marcos.
Sotto la pressione degli Stati Uniti d'America, il 7 Febbraio 1986, Marcos chiamò alle urne la popolazione per scegliere il presidente della Repubblica.
Corazòn Aquino,-moglie di Benigno Aquino, oppositore di Marcos e personalità politica che fu assassinata nel 1983,-vinse le elezione presidenziale.  Corazòn Aquino non riuscì ad attuare una riforma agraria su vasta scala, ma riuscì a far chiudere agli Stati Uniti la loro ultima base militare nel 1991 e si impegnò alla promulgazione di una nuova costituzione il 2 Febbraio 1987.
Nel Luglio 2012, sul piano sociale, il Paese ha attraversato un momento complesso. Vi sono state molte manifestazioni pubbliche contro il Governo del Presidente Benigno Aquino,( in carica dal 30 Giugno 2010 e figlio di Corazòn Aquino) per le seguenti questioni: disoccupazione, costo della vita, bassi salari.
Inoltre permane aperta la crisi internazionale con la Cina per il controllo degli arcipelaghi del Mar Cinese.
Il Governo di Manila si scontra militarmente da un lato con gli indipendentisti islamici del Sud del Paese( Fronte di liberazione nazionale Moro, Fronte islamico di liberazione Moro,Abu Sayyaf). dall'altro i guerriglieri maoisti del Nuovo esercito del popolo(Npa).
1).Nelle isole meridionali delle Filippine dagli anni '50 sono attivi i  movimenti separatisti. La minoranza islamica- il 5%della popolazione- accusa la maggioranza cristiana,82,9%,di non aver agito abbastanza per una distribuzione equa delle risorse. In Nord ed il Centro delle Filippine sono le aree più ricche. Si stima che dal 1971 al 2013 siano stati più di 150 mila i flippini morti tra l'isola di Mindanao e l'arcipelago di Sulu, nel conflitto per l'indipendenza e oltre 50 mila gli sfollati.
2).Dal 1969 è attiva la guerriglia maoista. Il Nuovo esercito del popolo dispone di 4 mila combattenti. Lo scontro armato ha causato 40 mila morti.




Crisi attuale.
Lunedì 9 Settembre 2013 centinaia di combattenti del Fronte Moro di liberazione nazionale(MNLF) hanno messo sotto attacco la città di Zamboanga, a Mindanao, con l'intento di annunciare l'indipendenza delle zone musulmane. Venti giorni di scontri armati tra l'esercito di Manila e i combattenti del Fronte Moro hanno provocato 200 vittime( tra i combattenti, soldati, poliziotti e civili) e 100 abitazioni distrutte. La maggior parte delle vittime è tra i combattenti.
Nel 2012 il Governo di Aquino ha investito molto nel dialogo con il Fronte islamico di liberazione Moro(MILF) per raggiungere un accordo quadro riguardante la istituzione nel Sud del Paese di una nuova regione autonoma entro il 2016.
Tale accordo  ha escluso, come possibili interlocutori, gli altri gruppi indipendentisti: Fronte Moro di liberazione nazionale in primis.
Il Fronte islamico di liberazione Moro nasce da una rottura ( dissensi sul piano religioso)in seno del Fronte Moro di liberazione nazionale.
La Malaysia, dopo aver sostenuto militarmente e finanziariamente i combattenti indipendentisti dalla fine del 1960, svolge attualmente un ruolo di mediatore nella fase negoziale tra il Fronte islamico di liberazione Moro ed il governo filippino.

Fonti: Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo, Terra Nuova Edizioni, 2013; Calendario Atlante de Agostini 2013, Istituto Geografico De Agostini, Novara, 2012;J.Palmowski( a cura di), Dizionario di Storia del'900, Il Saggiatore, 1998;
B.Philiph, http://www.lemonde.fr/asie-pacifique/article/2013/10/02/les-separatistes-musulmans-casse-tete-de-manille_3488477_3216.html , Le Monde, Jeudì 3 Octobre 2013, p.6

Per saperne di più: S.Auvray, Musulmans ou Moros au Sud des Philippines,http://www.cairn.info/revue-outre-terre-2004-1-page-187.htm ;BBC,Rebels and troops resume fight in southern Philippines,http://www.bbc.co.uk/news/world-asia-24089553 ; Mindanao Peace Weawers, http://www.mindanaopeaceweawers.org      

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Notizie e Aggiornamenti

Contributi e Approfondimenti